Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Premi il tasto INFO per ulteriori informazioni.

Continuando ad usare il nostro sito, accetti il nostro impiego di questi cookie.

NewsLetter

Pronto per la prima edizione del FidoForum?

Noi sì! Sarà una giornata ricca di interventi formativi e insieme al prof. Grossi proveremo a capire quali sono i segnali da non sottovalutare nell’affidare i nostri clienti, oltre alle testimonianze e case histories di colleghi di ogni settore merceologico.

Ti aspettiamo il 21 febbraio presso la sede GI GROUP in Piazza IV Novembre,5 - 20124 Milano –

Ricorda che i posti sono limitati, cosa aspetti a iscriverti?

L’evento è riservato solo ai SOCI ACMI in regola con la quota associativa 2018.

Se non sei socio la quota di partecipazione è di € 200 compresa iscrizione ACMI 2018, per iscriverti clicca qui

 

AGENDA FIDOFORUM

CashMe è l’innovativa piattaforma di factoring online 2.0 che consente alle aziende di ottenere liquidità cedendo le fatture emesse nei confronti dei propri clienti con un click;

CashMe vuole aiutare le imprese italiane a finanziare il capitale circolante con un processo autorizzativo semplice, veloce e flessibile. Grazie alla piattaforma le imprese possono monetizzare i crediti commerciali pendenti e non scaduti originati da fatture emesse, che vengono poi acquistate tramite un'asta competitiva da investitori istituzionali.
Gli imprenditori in questo ricevono liquidità immediata ad un interesse di mercato senza sostenere costi fissi o commissioni nascoste e trasferendo completamente il rischio di insolvenza.
La capacità di innovazione di questo modello consiste nello spostamento del profilo di rischio oggetto di valutazione: infatti per gli investitori rileva in particolar modo il rating del debitore della fattura, e non quello dell’azienda che la cede, consentendo in questo modo anche ad imprese non affidabili dal sistema bancario di liberare cassa per la crescita.

Ma quali sono le differenze tra il factoring tradizionale ed il nuovo modello di invoice trading?
Con l’invoice trading, le aziende vendono alcune delle proprie fatture e gli investitori le acquistano pagando subito un acconto, sempre pari al 90% del valore nominale del credito; quando la fattura viene saldata dal debitore, l’investitore ne incassa il controvalore totale e contestualmente versa il saldo all’azienda cedente, tipicamente compreso tra il 7% e il 9% del valore della fattura.
Nel factoring invece, un’azienda generalmente cede interi pacchetti di crediti commerciali, presenti e futuri, ad un operatore specializzato, il factor, che li acquista direttamente e che ne assume anche l’incarico di gestione amministrativa.
Mentre quindi con l’invoice trading le aziende possono decidere in base alle esigenze quotidiane quali tra le proprie fatture cedere e quali no, con il contratto di factoring esiste un impegno predeterminato. A livello di costi, il factor applica generalmente commissioni fisse e variabili legate alla gestione amministrativa svolta, oltre al tasso d’interesse finanziario. Con l’invoice trading invece il costo è estremamente chiaro e trasparente.
Infine, con l’invoice trading offerto da CashMe, la cessione del credito avviene sempre pro-soluto, ed ogni rischio di insolvenza del debitore è trasferito in capo all’investitore, liberando l’azienda.

Grazie ad un accordo con ACMI, riserviamo l’attivazione gratuita per le aziende dei Credit Manager Associati che vorranno attivare un account sulla nostra piattaforma.

Se CASHME è adatta alle esigenze delle vostre imprese siamo disponibili a valutare, senza costi, i clienti per i quali volete anticipare le fatture.  Inoltre possiamo valutare anche soluzioni di reverse factoring.

Vi forniremo un feedback entro 2 giorni.

Per maggiori informazioni siamo disponibili al numero: 030 8085393

Il salone italiano dedicato al credito, alla sua filiera e alla sua gestione. A Milano, nella sede de Il Sole 24 Ore, il 13 e 14 giugno 2018.

 

Per la prima volta tutti insieme, in vetrina.
Il mondo del credito italiano, in due giorni uno sguardo d'insieme, completo e ravvicinato.
Fiera del Credito – www.fieradelcredito.it -, che si terrà a Milano, nella prestigiosa sede de Il Sole 24 Ore il 13 e 14 giugno 2018, è l’unico EXPO italiano che riunisce e racconta al pubblico professionale e non, l’intera filiera del settore credito.

In due intense giornate, i responsabili delle funzioni amministrazione, finanza, controllo di gestione, pianificazione, collection e customer care oltre a intermediari finanziari, banche, aziende di factoring, sgr, veicoli di cartolarizzazione, credit manager, agenzie di recupero, di informazioni e investigazioni sul credito, contact center, facility management, confidi, postalizzazione, insieme ai rappresentanti delle istituzioni e degli organismi di controllo, faranno il punto su un mondo in forte evoluzione, oggi più che mai.

“Concederlo, gestirlo, garantirlo, valutarlo, venderlo, recuperarlo”: tutti gli aspetti cruciali del settore sono stati presi in considerazione dagli organizzatori e riceveranno le necessarie attenzioni in aree specifiche dell’esposizione, che fin da oggi si candida a diventare l'autentico expo tecnico italiano.
Raccontare l'intera filiera ai professionisti e presentarla sotto la luce corretta al pubblico generale; approfondire i nodi cruciali della concessione, della gestione e del recupero, ma anche riunirsi e mettersi in mostra: l'idea, una novità per l'Italia ma già sperimentata con successo in contesti nordeuropei e anglosassoni, è di StopSecret Magazine, il periodico online di informazione nel campo della gestione del credito, delle investigazioni e della vigilanza/sicurezza.

A poche settimane dal lancio dell’iniziativa ne parla in questi termini, Cosimo Cordaro, fondatore della testata: “Fiera del Credito è il punto d’incontro privilegiato in Italia tra professionisti, manager, aziende, consumatori, imprenditori e istituzioni, tra domanda e offerta nel campo del credito e dei servizi collegati. Vi è rappresentata tutta la filiera del comparto. Un'occasione unica offerta per ampliare la propria rete, capire come si sta evolvendo il mercato e confrontarsi con i top player del settore, ecco perché la prima edizione è stata intitolata “L’era della condivisione”.

Due giorni ricchi di motivi d'interesse e di appuntamenti, con un programma di alta qualità che verrà reso pubblico nelle prossime settimane, per conoscersi e confrontarsi, grazie anche a una serie di workshop e seminari di notevole valore teorico, formativo e pratico, in cui i massimi esperti del settore tratteranno case study, nuovi prodotti e opportunità nascenti.

Il calendario e tutte le altre informazioni utili saranno disponibili sul sito www.fieradelcredito.it.

Fiera del Credito 2018 è, quindi, un grande laboratorio specializzato, in cui operatori e stakeholder si confrontano, dialogano, ascoltano e apprendono dalle esperienze passate, immaginando quelle di domani, per renderle concrete ed efficaci.

Un’occasione a cui quindi NON MANCARE.

Clicca qui per visitare il sito della FIERA DEL CREDITO

iso9001

Acmi il 25 maggio 2017 ha ricevuto formalmente il certificato ISO 9001 e ha redatto un manuale di Controlli di Gestione  che rappresenta lo sviluppo dei principi contenuti nella missione della Associazione e nella Politica della Qualità, espressa in osservanza delle Certificazioni di Sistema secondo la normativa di riferimento e secondo i sistemi che ne permettono il controllo...

Dal 1 luglio 2017 al 15 ottobre 2017 i nostri Aderenti Acmi potranno fare richiesta di accreditamento per la sessione 2017 in qualità di aderente Acmi scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.